Questione di moda e di modi

una-scuola-su-misura

Una professione “cucita addosso” a chi la pratica e che non solo resiste sul mercato, malgrado la crisi economica, ma che soprattutto si nutre di passione e alimenta, stimolan- do curiosita? e creativita?. Chi opera nel settore della moda rein- venta lo stile e plasma nuove tendenze. Lo fa disegnando forme fino a quel momento inaspettate, mescolando co- lori e tessuti. Una scuola dalla lunga esperienza. Silvana Monti e? Stilista di moda, Modellista/Sartoriale/Industriale ed ha al suo attivo molteplici esperienze che risalgono al 1960. Ha lavorato come premier presso alcune delle piu? prestigiose case di moda, tra cui Mila Schon Vanda Ro- veda, Sorelle del Mare. Lavora come consulente e formatrice di moda per le aziende dell’abbiglia- mento/tessile lombardo. E? titolare di un suo studio stilistico e si adopera facendo progredire, con le proprie competenze lo sviluppo del settore. Quali sono i corsi proposti nella sua scuola? I corsi si propongono di formare com- petenti designer del settore moda, modellisti tecnici del comparto tessile e abbigliamento, designer di computer grafica e modellistica Specializzazioni e aggiornamenti: de- signer sposa, bambino, moda mare, intimo donna , fitness, calzature e accessori. Ogni professionista deve avere una conoscenza dei tessuti, delle tecniche di colorazione e pratica di confezione. Solo cosi? e? possibile conoscere tutto il ciclo produttivo che, partendo dall’i- deazione passa attraverso il figurino e arriva al prodotto finito. Designer, vestibilita? e riduzione dei costi sono le problematiche che le aziende del settore moda devono affrontare quotidianamente. Diffi- colta? che la “Silvana Monti Fashion School” sfida e supera con successo formando professionisti qualificati, capaci di sfruttare al meglio le tec- nologie informatiche. Fasi di lavoro che richiedono alta precisione, lente e costose che in passato venivano realiz- zate manualmente (es. Sviluppo taglie e piazzamento su tessuto) oggi sono automatizzate, rese semplici, veloci e precise, con attenzione ai millimetri, numeri che possono cambiare le sorti di un capo d’abbigliamento. Come e quanto il settore moda e? sta- to colpito dalla crisi economica? Ovviamente la crisi c’e? e si sente, ma proprio in questi momenti di difficol- ta? in molti avvertono la necessita? di reinventarsi e di specializzarsi. Silvana Monti Fashion School propone corsi anche serali, rivolti anche a chi gia? pratica un mestiere ma che desidera ac- quisire nuove competenze, diventando piu? competitivo sul mercato. Fare moda, insomma, non significa solo creare “il nuovo”. Bisogna farlo nel modo giusto: ascoltando le esi- genze del cliente, rispondendo alle richieste del mercato, valorizzando la qualita? dei prodotti utilizzati e soprat- tutto tenendo sempre aperta la fine- stra della stanza delle idee, la sola a creare l’impensabile. Quello che noi chiamiamo progresso. Il clima d’aula e? basato sulla partecipa- zione: riteniamo che la discussione con i partecipanti sia uno stimolo all’ap- prendimento. Lezioni frontali, analisi e discussioni su tematiche aziendali, lavori di gruppo e ricerche individuali rappresentano la nostra metodologia d’insegnamento. Quali le previsioni per il futuro? L’obiettivo della nostra scuola e? quello di rimanere sempre al passo con i tem- pi, valorizzando il Made in Italy e la qualita? del lavoro artigianale.

Debora Banfi